Qui sotto ci sono i "post" più recenti pronti da srotolare... Se invece vuoi saltare di palo in frasca puoi navigare nell'archivio minchiate qui a lato. Iscriviti alla newsletter! Fai un salto su "Racconti e storie...". (il disegno del banner con il gatto blu è di Tsu-mina).


lunedì 28 gennaio 2008

UBRIACHI

Un energumeno esce completamente ubriaco da un'osteria e va verso casa barcollando. Ad un certo punto gira dietro un angolo e si trova davanti una suora. Le assesta un gran cazzotto alla mascella, la poveretta cade a terra ma si rialza...
L'ubriaco non le da il tempo di capire che sta succedendo che le appioppa un calcio nello stomaco e poi si accanisce su di lei con altri pugni, schiaffi, calci...
Alla fine la tira su per il bavero, la avvicina al suo viso e le fa a muso duro:
"A Batman, ... te facevo più forte!"

MARIIIIAAA!!!

Un uomo torna a casa e dal cortile comincia a gridare a squarciagola:
"Mariiiiaaa, Marì, affaccete presto, AFFACCETE!!!"
"ahò, ma che te stai a strillà, deficiente!!!"
"presto Marì, vai a fare le valigie!!!"
"ma che stai a dì?!"
"Marì, ho vinto al superenalotto!!!"
"come?"
"ho vinto sei mi-li-oni-di-eu-ro, corri a fà le valigie!!!"
"oddio amore mio, ... nun ce posso crede! ... E dove andiamo?!"
"io da nessuna parte, tu te ne vai affanculo!!!"

AMICHE 3

Tre amiche stanno facendo quattro chiacchiere davanti a un thé...
"Mio marito mi tradisce. Oramai ne sono sicura. Ho trovato un paio di mutandine nere di pizzo nella sua macchina e non sono le mie!"
"Ah, non sono la sola allora! Anche quello stronzo di mio marito mi tradisce, ho trovato decine di preservativi aromatizzati alla frutta nascosti in un cassetto, e con me non li ha mai usati. Ma io li ho bucati tutti con un ago!"
La terza sviene.

HAIKU 4

Vento caldo
mi scompiglia i capelli...
Amore, era un peto?


di Giuseppe Gatto

Pensa se avrei studiato!!!

sabato 26 gennaio 2008

MAMMA, MAMMA!!!

Bimba di cinque anni:
"Mamma, mamma! Ho visto papà che metteva una mano sotto la gonna della cameriera, e poi...". "Basta così! - sbotta la donna - il resto lo racconterai stasera alla cena, davanti a tutti gli invitati, così impara quel porco di tuo padre!".
La sera, ad un cenno della madre, la bimba irrompe nel salone gremito di persone:
"Lo sapete cosa ho visto ieri? Ho visto papà che ha messo una mano sotto la gonna della cameriera e poi ha preso... ha preso... Mamma, come si chiama quel coso che ti mette sempre in bocca Zio Aldo?"

mercoledì 23 gennaio 2008

RISPONDENZE

"Ma il fatto grave è che troviamo sempre occupato o non risponde nessuno!"
"Questo è un problema che ci avete già osservato e stiamo prendendo provvedimenti. Avremo presto un numero dedicato ed una risorsa in più, quindi miglioreremo nettamente la nostra rispondenza telefonica"


di Giuseppe Gatto

Pensa se avrei studiato!!!

TRENDY

"Beh, si ultimamente mi vesto molto trendy.
Infatti la gente mi dice: - Ma trèndy conto come te sei vestito? -"

(battuta rubata a Dado "Onesto ma non troppo")

martedì 22 gennaio 2008

AMICI AL BAR

"Ma detto fra uomini, dimme la verità, ... ma tu moje a letto com'è?"
"Eh, ... chi ne dice bene, chi ne dice male…"

SEMO PARENTI?

“A Robbè, ma se me scopo tu moje semo parenti?”
“No. Semo pari!”

domenica 20 gennaio 2008

L'AMANTE

Uno arriva a casa di sorpresa ....
"Parla sciagurata, dov'e' il tuo amante, lo so che è in casa!" grida
"Amore, ma cosa dici! Ti giuro che non c'è nessuno!" dice lei in vestaglia.
"Non ci credo!" e comincia a controllare in giro per tutta la casa come un invasato.
"Qui in cucina non c'è... Qui in bagno nemmeno ... In sala da pranzo non c'è nessuno..."
apre l'armadio della camera da letto e c'è uno alto due metri, largo come un frigorifero, con una cicatrice sulla faccia che lo guarda incazzato
"Qui ce n'e' uno, ma sicuramente non è lui..."
e richiude.

IL NOME DELLE COSE

"Papà volevo dirti una cosa da tanto tempo. Beh, ... vedi ... io sono gay"
"... cosa sei tu?!?"
"Sono gay!"
"Hai uno yacht a Montecarlo?"
"... no papà ma che dici quale..."
"hai un attico a Manhattan?"
"Papà ma che stai ..."
"Ce l'hai il Porsche cabriolet?"
"No! ... Cazzo, no! Ho una Stilo!"
"Allora non sei gay, ... sei RICCHIONE!"

APPALTI PUBBLICI

Un sindaco chiede un preventivo per pitturare la facciata del municipio e gli arrivano tre offerte.
Quella di un tedesco di 3.000 euro, quella di un francese di 6.000 e quella di un italiano di 9.000 euro.
Davanti a tali differenze convoca una riunione con i tre concorrenti affinchè giustifichino i loro preventivi.
Il tedesco gli dice che vuole usare una vernice acrilica per esterni che costa 1.000 euro e che vuole dare due mani, poi tra impalcature e pennelli si spendono altri 1.000 euro ed il resto è il suo guadagno.
Il francese giustifica il suo preventivo dicendo che lui il miglior pittore in circolazione, che usa una vernice poliuretanica e che vuole dare tre mani. La pittura viene quindi 3.000 euro, tra impalcature e pennelli si spendono altri 2.000 euro e gli altri 1.000 sono il suo guadagno.
L'italiano, che viene ascoltato solo per curiosità poichè il suo preventivo non è paragonabile agli altri, dice:
"Sindaco, io ho il preventivo migliore: 3.000 euro sono per te, 3.000 sono per me e 3.000 sono per il tedesco che pittura la facciata..."

PANINI IMBOTTITI

Roma. Sulla porta del negozio di alimentari c'è un cartello:
"SE FANNO PANINI CO' TUTTO"
Entra un signore e per sfottere fa:
"Vorrei un panino cò nà fetta de balena...!"
"... solo un attimo signore" fa il commesso e si fionda nel retro
"A Sor Maè, qua ce stà un tizio che vole un panino cò na fetta de balena, è mò che jè dico?"
"Dije che pè 'n panino solo 'a balena nun la comincio!!!"

ESAMI TERZA MEDIA AL CEPU

"Signor Totti, mi faccia un esempio, ... costruisca una frase, utilizzando i gerundi del verbo essere e avere"
"Eh?!?"
"una frase con essendo e avendo!"
"Aaah, ecco, ... m'hanno regalato na Ferari, ma essendo che è gialla e nun me piace ... avendo"

venerdì 18 gennaio 2008

mercoledì 16 gennaio 2008

AMICHE 2

"Finalmente, dopo due anni che stiamo insieme, Massimo mi ha parlato di matrimonio!"
"Davvero? E che cosa ti ha detto?"
"Che la moglie si chiama Virginia e che hanno tre bambini".

UFFICIO IMMIGRAZIONE

"Nome?"
"Muhjatil Ahamed"
"Sesso?"
"Dutti i giorni"
"No, mi scusi, ... intendevo dire: maschio o femmina?"
"No imbordande, maschio, femmina, gammello…"

martedì 15 gennaio 2008

MILORD

Un milord inglese telefona a casa, risponde il maggiordomo:
"Pronto?".
"Battista, è lei?".
"Si', Milord, mi dica".
"Battista, la prego, vada a chiamare Milady".
"Signore... ehm, veramente non posso"
"o perché mai?"
"Milady è a letto"
"che problema c’è Battista, le devo parlare!"
"ma veramente mi sembra che sia a letto con un uomo".
"..."
"Milord, è ancora lì?"
"Si Battista, sono ancora qui, … suo padre ha sempre servito fedelmente mio padre e lei ha sempre servito fedelmente me..."
"certo Milord"
"Battista, prenda la mia pistola e li uccida entrambi"
" … Va bene Milord"
...
"Fatto signore, come mi ha ordinato"
"bene, ora si sbarazzi dell'arma, … la butti nel laghetto in giardino".
"laghetto Milord, … ma quale laghetto???"
"Oh perbacco, … ma … che numero ho fatto?"

AMICHE 1

"Mio figlio assomiglia tutto al padre!"
"beh, ... un pochino anche a tuo marito!"

sabato 12 gennaio 2008

AD ORSO NUDO (Conversazioni rubate)

Località balneare vicino Roma. Tavolini esterni di un bar.
“Anvedi st’ignoranti, hanno scritto - è vietato entrare a Torso nudo - !!! ... Ma nun se dice a Dorso nudo?”
“E certo! Mò che è sto Torso cò la T... Se sò sbajàti, vedrai saranno stranieri!”
“Anfatti se dice pure il nuoto a Dorso... sò proprio ignoranti, mò m’arzo e jè lo vado a dì...”

di Giuseppe Gatto

Pensa se avrei studiato!!!

VIENE MAMMA

Ottobre
Lei: - amore la mamma vorrebbe venire a trovarci per fare un pò di shopping -
Lui: - mia mamma? -
Lei: - No. MIA mamma! -
Lui: - Aaah, allora la SUOCERA, non la mamma! Ma si, dille che venga a gennaio, con i saldi...

venerdì 11 gennaio 2008

COIFFEUR (conversazioni rubate)

"Dèbbora, tu che sai cucinà, damme n'cosijo. Ciò i suoceri a cena e vojo fà bella figura. E' a prima vorta che vengono, capito!?"
"Tu che jè volevi fà?"
"Di primo pasta con zucchine e gamberetti, di secondo pollo arrosto con le patate"
"Fija mia di secondo fajè du pescetti! Metti du spigole al forno con olio, aglio, rosmarino, du pomodori, venti minuti e sò pronte"
"Nooo col pesce nun cìò confidenza, a casa mia nun lo facciamo mai!"
"Allora cambia er primo e faje na cosa de carne o de verdura"
"E il polpettone de tonno?"
"Scusa, mò sto polpettone da 'ndò e scìto?"
"E' che me viè proprio bono, volevo fà pure quello!"
"Ma sticazzi, allora togli er pollo!"
"E patate e faccio però! Posso fà du gamberoni, ce sò quelli surgelati già puliti senza buccia, li metto in padella, eh?
"Boni! Pure lì ce poi mette 'n pò de pomodoro..."
"E d'antipasto allora prosciutto e mozzarelline?"
"Marika, ma famme capì, ma quanna roba devi cucinà? In quanti siete?"
"Semo sei o sette ma io quanno che invito gente a cena vojo fà bella figura. Più roba c'è e mejo è no? Come minimo antipasto, primo, du secondi, du contorni e er dolce! Come se usa nell'alt sosàiti..."
"Allora de primo faje le pennette cor salmone e d'antipasto piji l'insalata de mare bella pronta al supermercato che è na favola. Proprio bona t'ò dico io!"
"E come se fanno e pennette ar salmone?"
"Compri a panna al salmone a metti in padella e ce scoli dentro a pasta. Fatto."
"Si, allora faccio questa che è veloce. Però faccio pure dù tartine, con i crèckers e il salmone"
"E il dolce?"
"Quello o'compro fatto. Poi figurati se i suoceri se presentano senza pastarelle"
"Poi famme sapè com'è andata. Ma a me quanno me 'nviti a cena?"

"Marikaaa, Dèbboraaa, la signora deve fà lo sciampo, chi viè?"

giovedì 10 gennaio 2008

VILLEGGIATURA

Un capitano dei carabinieri prende finalmente una licenza e raggiunge la moglie in villeggiatura al mare già da un mese.
"Tesoro, ho una voglia matta di fare l'amore!"
"Ma caro, sei pazzo, i bambini potrebbero sentirci"
"Ma no, stanno dormendo!"
"Si, ma se si svegliano?"
"Allora andiamo in spiaggia, dai!"
detto fatto eccoli all'opera fra gli ombrelloni quando arriva una pattuglia dei carabinieri:
"Altolà. Favorisca i documenti"
Il capitano, rosso, sudato e imbarazzato si mette sull'attenti:
"Sono il capitano Rossi, sono un vostro collega"
scattano i tacchi
"Comandi signor capitano! Ci scusi, … non potevamo sapere, … Lei può andare, vada, vada, … - poi rivolgendosi alla donna - tu invece, grandissima buttana, vieni con noi, che è la quarta volta che ti becchiamo a scopare in spiaggia!!!"

AMICI 1

"ciao Gianni, mi presti venti euro?"
"mi dispiace in tasca ho giusto qualche moneta!"
"e a casa?"
"tutti bene, grazie"

mercoledì 9 gennaio 2008

HAIKU 2

Tua moglie mi raccontò
una barzelletta sì divertente
per poco non cascai dal letto!


di Giuseppe Gatto

SIAMO TUTTI UGUALI

Il colore della pelle non conta,
bianchi o neri siamo tutti sulla stessa barca.
Se per favore quelli un pò più scuri si accomodano ai remi così possiamo partire.

RIUNIONI FEMMINISTE

Riunione internazionale di femministe, parla la delegata tedesca:
"tempo fa ho detto a mio marito: - Franz, basta, da questo momento non cucino piu! - Il primo giorno non ho visto niente di nuovo, il secondo nemmeno, ma il terzo Franz ha preso le salsicce, i crauti ed ha cucinato per tutti."
Applausi scroscianti in sala.
La delegata francese: "Alcuni mesi fa ho detto al mio Jean Paul: - Mio caro, ti comunico che non rifarò piu il letto! - Il primo giorno non ho visto niente, nemmeno il secondo, ma il terzo Jean Paul ha rifatto il letto".
Applausi fragorosi.
La delegata americana: "Io ho detto a James: - Non preparero mai più la colazione! - Il primo giorno non ho visto niente, il secondo nemmeno, ma il terzo James ha preso uova, bacon e succo di arancia e ha preparato la colazione per tutti!"
Ovazione!
E' il turno della delegata italiana: "Io ho detto a Franco ... - Franco, da oggi non stiro piu! - Il primo giorno non ho visto niente, il secondo nemmeno, … il terzo giorno ho ricominciato a vedere un po' dall'occhio destro".

lunedì 7 gennaio 2008

IN CORSIA

"Dottore, il paziente della quarantadue ha la cappella come un limone!"
il medico con la faccia preoccupata: "Gonfia e gialla?!?"
"No, ... aspra!"

venerdì 4 gennaio 2008

BAU & MIAO

"Sai, abbiamo aperto un negozio di cibo per animali"
"Auguri! Spero non lo avrete chiamato come al solito Bau e Miao!"
"No! Siamo stati molto indecisi sul nome, poi abbiamo scelto quelli del nostro cagnolino e del nostro gatto"
"Ah, ... e come si chiamano?"
"Katsy & Matsy"


di Giuseppe Gatto

MUSICA & MAGIA

Coppietta al ristorante in reciproco sdolcinato corteggiamento.
Cena a lume di candela.
Lui, elegante, bello e con voce impostata:
“Cara (le prende la mano e la guarda negli occhi) volevo proporti una serata musica e magia
Lei, bella, occhio languido, sorriso innamorato e voce dolcissima:
“oh, ... ehm … cioè?”
“Ma niente, prima ti trombo e poi sparisci...”

giovedì 3 gennaio 2008

HAIKU 1 (Natale)

Natale dai suoceri
non mi inculano più
a pulire nove chili di cozze


di Giuseppe Gatto

Pensa se avrei studiato!!!

racconti e storie...

IL TAFFERUGLIO

"Dottore ci sono stati dei disordini in piazza. Le ambulanze stanno portando alcuni feriti"
arriva una donna che si tiene entrambe le mani sull'inguine
"Signora, è stata ferita nel tafferuglio?"
"No, ... per fortuna un po' più sopra!!!"